lunedì 29 novembre 2010

Panini integrali con le noci


Ingredienti per 6 - 7 panini:

200 g di farina integrale
100 g di farina manitoba
100 g di farina 00
250 gr di acqua a temperatura ambiente
1/2 cubetto di lievito di birra
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di zucchero
4 gherigli di noce
1/2 cucchiaino di sale

Ho sciolto il lievito nell'acqua tiepida, poi ho aggiunto lo zucchero, l'olio e i gherigli di noce tritati, quindi le 3 farine (già miscelate insieme con il sale). Ho lavorato la pasta fino ad ottenere un composto morbido e, quando non s'attaccava più alle dita, gli ho dato la forma di un pane, l'ho tagliato leggermente nel senso della lunghezza, l'ho coperto con un panno umido e l'ho fatto lievitare due ore c.a. Passato questo tempo, ho ripreso la pasta e formato i panini (4  più una focaccia) sistemati in una teglia provvista di carta forno e fatto lievitare ancora (nel forno spento) ancora per un oretta; quindi ho fatto cuocere per una trentina di minutio a 180°C.




domenica 28 novembre 2010

Torta al mandarino



Ingredienti:


2 uova medie (120 g)
120 g di zucchero di canna
60 g di olio evo
60 g di yogurt magro
120 g di farina
1 cucchiaino di cannella macinata
3 il succo di mandarini
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Montate le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti.
Unite il sale, l’olio, lo yogurt, il succo dei mandarini, la cannella ed, infine, la farina setacciata con il lievito: amalgamate con un frusta a mano per non smontare il composto di uova (procedete con movimenti circolari dall’alto verso il basso). Versate il tutto in uno stampo da 22 cm di diametro, su cui avrete disposto un foglio di carta forno. Infornate a 180 gradi per 30 minuti, quindi estraete, bagnate la superficie con il succo dell’altro mandarino addolcito con poco zucchero a velo (a piacere), lasciate raffreddare a temperatura ambiente e servite.

Fonte ricetta (a cui mi son permesso di fare alcune varianti)

Gnocchi caprino, noci e pancetta


Ingredienti per quattro persone:

500 g di gnocchi di patate
50 g di formaggio caprino
50 g di pancetta affumicata a dadini
4 gherigli di noce
olio, sale e pepe q.b.

Far soffriggere la pancetta con l’olio. Pestare le noci con il mortaio (devono essere polverizzate)
Quando scolate gli gnocchi conditeli con la pancetta e le noci e aggiungete il formaggio caprino (non esagerate perchè deve servire unicamente da collante per le noci altrimenti vi coprirà gli altri sapori). Se proprio volete, un pizzico di pepe nero per renderla più viva, ma è buona anche senza.


 N.B. Non salare l'acqua degli gnocchi, bastano caprino e pancetta...

Salmone al cartoccio con prezzemolo e noci


Ingredienti per 2 persone:

2 tranci di salmone
2 gherigli di noce
1 cucchiaio di prezzemplo tritato
olio evo, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Appoggiare ogni fetta di salmone su carta alluminio oleata. Coprire con le noci tritate, spolverizzare di sale, pepe, prezzemolo lavato e tritato, e un filo di olio evo. Chiudere i cartocci e porre in forno già caldo per venti minuti circa. Servire i cartocci ancora chiusi in piatti individuali (attenzione sono ustionanti).

sabato 27 novembre 2010

Minestrone ungherese

Ingredienti per sei persone:

250 g di patate
250 g di cipolle
250 g di carote
250 g di verza
100 g di peperone giallo
100 g di peperone rosso
2 spicchi d'aglio
2 cucchiai di paprica dolce
1 cucchiaio di farina integrale
sale q.b.
1 pizzico di zucchero
3 cucchiai di olio evo

Tritate le cipolle e l'aglio, pulite la verza e sgrondatela poi tagliatela a listarelle sottili. Fate rosolare la cipolla con l'olio, aggiungete l'aglio, la verza e la paprika, mescolate e bagnate le verdure con 2 litri d'acqua. Aggiungete i dadi per il brodo, un poco di sale e portate a bollore. Abbassate il fuoco e cuocete coperto per venti minuti. Pulite intanto  i peperoni, eliminate  i semi e i filamenti interni poi lavateli e tagliateli a pezzettini. Pelate le patate, lavatele e tagliatele a dadini. Aggiungete patate e peperoni e continuate la cottura per 30 minuti, con il coperchio e a fuoco dolce. Fate rosolare in una padellina la farina in un cucchiaio d'olio, quando sarà tostata, bagnatela con un mestolo abbondante di liquido della zuppa e mescolate bene. Versate la crema di farina che avrete ottenuto nel tegame della zuppa, 5 minuti prima della fine della cottura e fate addensare bene il brodo mescolando. Servite il minestrone ben caldo (magari con crostini di pane).


Se amate i sapori decisi e piccanti sostituite la paprica dolce con quella piccante, diminuendo un poco la dose. Potete arricchire questa zuppa cuocendovi dentro dei piccoli gnocchetti di pasta o di farina di patate.

Fonte ricetta: Telesette

Immagini Piros Paprika

P. S. Io non uso dadi 

venerdì 26 novembre 2010

Tagliatelle noci e salmone

Ingredienti per quattro persone:

350 gr. di tagliatelle, 300 gr. di fettine di salmone affumicato, 15 gherigli di noci, 1 cipolla bianca, 1 tuorlo, una manciata di pepe fresco nero in grani, cognac e olio e.v.o.

Preparazione:

Fate imbiondire la cipolla tagliata finemente in una padella con due cucchiai d’olio e.v.o., aggiungete le noci tritate grossolanamente. Dopo qualche minuto bagnate con un goccio di cognac e lasciate evaporare l’alcool. Aggiungete il salmone affumicato tagliato a filetti e una manciata di pepe fresco. Lasciare insaporire ancora qualche istante e spegnere. Intanto voi avrete messo l’acqua sul fuoco per la pasta, salata a bollore, versata la pasta dentro e cotta al dente. Scolare la pasta e metterla in una insalatiera, versateci sopra il tuorlo e girate, poi versateci sopra il sugo al salmone e noci, girare bene e servire con prezzemolo fresco.

N O T A: la ricetta prevedeva l’uovo invece del tuorlo e di metterlo nel fondo dell’insalatiera, versaci sopra la pasta e il condimento e girare, ma ho visto che così l’uovo, inserito per legare meglio il sugo alla pasta, non fa bene la sua funzione. Meglio fare come spiegato sopra: pasta, tuorlo (meglio dell’uovo) e condimento.


Fonte della ricetta

Spiedini di gamberi e calamari

Ingredienti per cinque persone:

 1 bicchiere di vino baianco secco
 15 calamaretti già puliti
 10 code di gambero pulite
  Pepe e sale q.b.
  Prezzemolo tritato quanto basta



Preparazione:


Lavate il pesce ed asciugatelo tamponandolo con della carta da cucina. Lasciate almeno dieci minuti a mollo in un contenitore in cui avrete versato il bicchiere di vino, mescolate spesso. Accendete la griglia o la piastra o preparate il carbone se intendete utilizzare il barbecue. Altrimenti sistemate il pesce alternandolo negli spiedini (ben sgocciolati) e poneteli in una teglia con la carta forno. Cuocete gli spiedini per dieci minuti, quindi bagnateli ancora con il vino e cuocete ancora, aggiustate di sale e pepe a piacere e disponeteli subito in un piatto da portata e spolverateli con un pò di prezzemolo tagliato finemente. Servite gli spiedini di gamberi e calamaretti ancora caldi e consumateli subito.

Misto verdure cotte al vapore

Ingredienti per due persone:

un finocchio
una carota
una patata
due cucchiai di olio evo
un cucchiaino di aceto di mele o di limone
erba cipollina a piacere
sale q.b.

Preparazione:

Pulire il finocchio, lavarlo e tagliarlo a dadini; sbucciare le carote e tagliarle a rondelle, pulire le patate e tagliarle a cubetti. Far cuocere tutte le verdure (anche insieme) a vapore. Condire con un filo d'olio evo, aceto o limone e aggiungere a piacere dell'erba cipollina o altre erbe aromatiche. Servire il contorno caldo.


La cottura a vapore

La cottura al vapore è considerato il sistema il più sano e "dietetico".
In questo modo il cibo cuoce grazie al calore umido dell'acqua in ebollizione, evitando il contatto diretto dell'alimento con l'acqua, riducendone così al massimo l'effetto solubizzante; inoltre i cibi cuociono a temperature relativamente basse, inferiori ai 100 gradi, se non si usa la pentola a pressione: si hanno così perdite bassissime di vitamine e minerali, ed i cibi mantengono pressoché inalterati i sapori e gli aromi.
La cottura al vapore permette infine
di evitare o limitare al massimo l'uso di condimenti, che in ogni caso, a causa della bassa temperatura, non cuociono mantenendo così le preparazioni molto più leggere e digeribili.

Continua a leggere

giovedì 25 novembre 2010

Polenta


Ingredienti: ( dosi per 6 persone)
600 g di farina di mais;
2 l d acqua;
sale grosso q.b.


Preparazione:
1) far bollire l'acqua salata con il sale grosso in un paiolo;
2) quando l'acqua bolle versare la farina di mais a pioggia;
3) mescolare continuamente con un cucchiaio di legno affinché non si formino grumi;
4) abbassare la fiamma e far cuocere la polenta per circa un ora, sarà pronta quando si staccherà dalle pareti del paiolo;
5) versare su un tagliere di legno e servire.
 
Fonte ricetta

La scelta sta naturalmente nella farina, che deve essere di ottima qualità e fresca. Infatti, non deve essere conservata a lungo, poiché si altera facilmente, in particolare se all'origine c'è il grano non ben germinato o non essiccato a regola d'arte. Deve inoltre essere conservata in luogo fresco e asciutto. Se lasciata troppo tempo aperta, la farina tende ad agglomerarsi, i lunghi filamenti che si notano sono vermiciattoli non distinguibili ad occhio nudo, e va gettata. Se la vostra polenta ha un sapore amarognolo, significa che la farina era adulterata con l'immissione di altre farine, come la farina di castagne o di patate, di ceci.
Anticamente la farina si faceva sul fuoco, con il classico paiolo di rame non stagnato. Ora, è difficile avere il paiolo e l'atmosfera, a meno di non capitare in qualche baita, ma in commercio esistono paioli efficacissimi, con il doppiofondo di rame poiché questo metallo è un ottimo conduttore di calore e fa cuocere in modo uniforme la farina. Esistono anche paioli antiaderenti, che facilitano il compito a chi si accinge a preparare questo antichissimo piatto. Oltre al paiolo, serve il bastone per mescolarla. Un tempo era lungo, sottile, tondo, in alcune zone era appiattito al fondo, al giorno d'oggi, nelle nostre cucine, si può ricorrere al comune mestolo a spatola. Paiolo, mestolo e… olio di gomito, altro ingrediente fondamentale per rigirare il tempo necessario la polenta. Quanto tempo serve perché cuocia al meglio? Un'ora, anche se qualcuno dice quarantacinque minuti, più un altro quarto d'ora. Ricordate: più la polenta cuoce e più sarà digeribile e buona. Non avete tanto tempo a disposizione? Esistono ottime farine precotte ma, anche se la confezione dice che cuoce in un quarto d'ora, voi andate avanti per mezz'ora e il risultato vi ripagherà della fatica. Una regola molto importante: la polenta non impazzisce, ma è come la maionese: perché sia proprio buona, deve essere girata sempre nello stesso verso.


Continua a leggere

martedì 23 novembre 2010

Tortiglioni finocchio e brie


Ingredienti (per 3 persone):

250g di tortiglioni
100g di formaggio tipo brie a dadini
1/2 finocchio
1 cucchiaio di olio evo
sale e pepe q.b.

Preparazione:


Laviamo il finocchio e tagliamolo a dadini, lessiamole in acqua bollente salata per circa 5'; quindi buttiamo la pasta portiamo a cottura, scoliamo e condiamo direttamente nel piatto con il formaggio tagliato a dadini e l'olio a crudo. Aggiustiamo di pepe a piacere.


lunedì 22 novembre 2010

Salsa di peperoni al miele



Ingredienti:


500g di peperoni
400gr. di miele. 


Preparazione:


Lavare e tagliare a listarelle i peperoni, metterli in un recipiente aggiungervi poca acqua, coprirli e cucinarli per circa 10 minuti sul fuoco e coprirli.  Aggiungervi il miele fate cuocere a fuoco lento senza coperchio metterci un frangifiamma, quando avrà una buona consistenza invasare.
Questa salsa serve come accompagnamento al formaggio pecorino semi fresco.


Fonte ricetta


domenica 21 novembre 2010

Pasta e fagioli



Ingredienti per quattro persone:

300 gr. di Pasta corta - 350 gr. di Fagioli borlotti - 1 Cipolla - 1 gambo di Sedano - 1 Carota - 1 spicchio d'Aglio - 100 gr. di Pomodori pelati - 500 ml di Brodo vegetale o di dado - Olio extravergine d'oliva - Pepe - Sale 

Preparazione:
Tritate la cipolla, il sedano, la carota e l'aglio e fateli rosolare in una padella insieme ad un pò d'olio. Aggiungete i pelati spezzettati e aggiungete 2 mestoli di brodo, continuando a far cuocere fino a quando il brodo non sarà evaporato completamente.

Fate cuocere i fagioli in un'altra padella, aggiungendo 2-3 mestoli di brodo. Fate cuocere i fagioli fino al completo assorbimento del brodo, dopodiché versate i fagioli nella padella del soffritto e fate bollire per alcuni minuti. Nel frattempo cucinate la pasta in una pentola piena d'acqua e, a metà cottura, scolatela e incorporatela ai fagioli.

Continuate a cuocere fino a quando la pasta non sarà completamente cotta, aggiungendo ancora brodo se la pasta vi sembra troppo asciutta. Spegnete la fiamma, insaporite con olio e pepe nero in polvere e servite.


Fonte della ricetta

P.S. Io non ho messo il pomodoro e lasciato più brodo


sabato 20 novembre 2010

Torta al cocco con yogurt



Ingredienti:


150g zucchero di canna
250g farina 00
50g farina di cocco
un vasetto di yogurt bianco
2 uova
mezza bustina di lievito per dolci
latte q.b.


Preparazione:


Ho mescolato la farina di cocco con i tuorli d'uovo e lo zucchero di canna, ho aggiunto la farina, i bianchi montati a neve con un pizzico di sale e lo yogurt; quindi un po di latte, per rendere il tutto più morbido e per ultimo il lievito. Ho messo il composto in una teglia con un foglio di carta inumidito e poi in forno per una ventina di minuti.

Tagliatelle al ragù


Ingredienti per 4 persone:


350 g di tagliatelle all'uovo
200 g di carne di manzo tritata
100 g di carne di maiale magra tritata
50 grammi di salsiccia
150 grammi di salsa di pomodoro
una cipolla
una carota
una costa di sedano
1 cucchiaio di olio evo
2 decilitri di brodo di carne
1 decilitro di vino rosso
2 patate
100 g di cavolo
Sale e Pepe q.b.


Preparazione:


Mondate e levate la cipolla, la carota e il sedano, quindi tritateli finemente, fateli appassire in una casseruola
e lasciate rosolare per qualche minuto rosolando. Sbriciolate la salsiccia, unitela alle verdure insieme con
la carne di manzo e di maiale, e fate insaporire mescolando. Dopo 4 o 5 minuti bagnate con il vino, lasciatelo evaporare e aggiungete la polpa di pomodoro; salate, pepate e proseguite la cottura per circa due ore, mescolando di tanto in tanto e bagnando con il brodo. (N.B. Per il brodo io ho usato due patate e un terzo di un cavolo verza, una volta portata ad ebollizione l'acqua, ho scolato le verdure, salato leggermente e ho utilizzato l'acqua per la cottura della pasta). Scolatele, versatele in una zuppiera e conditele con il ragù.


Penso che, a volte, sia possibile utilizzare l'acqua di cottura per la pasta anche per altri scopi...

venerdì 19 novembre 2010

Frittelline di spinaci al forno

Ingredienti per quattro persone:

200 g di spinaci (freschi o congelati)
50 g di pangrattato
50 g di parmigiano grattugiato
1 uovo
sale e pepe
q.b.

Preparazione:

lavare, lessare e sminuzzare gli spinaci; amalgamarli all'uovo, al pangrattato e al formaggio, aggiustare di sale e pepe. Sistemare un foglio di carta forno su di una teglia e mettere il composto a cucchiaiate. Cuocere in forno già caldo per una quindicina di minuti. Volendo si può aggiungere della besciamella oppure del purè di patate...

giovedì 18 novembre 2010

Zucca al cartoccio

Ingredienti per 4 persone:

    * zucca decorticata g 500
    * grana grattuggiato g 30
    * olio extravergine d’oliva
    * rosmarino
    * sale, pepe

In una ciotola emulsionate l’olio con il grana, un cucchiaio di rosmarino tritato, un pizzico di sale e una spolverata di pepe; unite quindi la zucca a cubotti e mescolateli per farli insaporire bene. Chiuteteli in un foglio di carta da forno prima bagnato e poi strizzato e cuoceteli in forno a 180° per una trentina di minuti. Sfornate il cartoccio e, senza aprirlo, fatelo raffreddare per 10?, quindi apritelo e servite la zucca.

Fonte ricetta

Buono a sapersi

Per un insalata croccante:


Lasciate a bagno per qualche ora in acqua molto fredda l'insalata. Quindi asciugatela bene e conditela.


Aceto saporito:


 Fate bollire mezzo litro di aceto con 2 o 3 cipolline senza buccia, unitevi un cucchiaino di pepe in grani, una foglia di alloro e 2 o 3 chiodi di garofano. Versate in bottiglie di vetro, ben lavate, e lasciate raffreddare. Servitevi di questo aceto per condire a piacere l'insalata.


Fonte: Telesette

mercoledì 17 novembre 2010

Risotto agli spinaci



Ingredienti:


200 g di spinaci (congelati o freschi)
1 litro di brodo vegetale
2 cucchiai di olio evo
1 cipolla
160 g di riso
20 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
sale e pepe q.b.


Preparazione:


Pulire gli spinaci accertandosi che siano stati scartati tutti i gambi e sciacquare abbondantemente le foglie in acqua fresca corrente. Metterli in una capace pentola, portarli sul fuoco e farli bollire a fuoco moderato per 5 minuti. Non aggiungere altra acqua che non quella che resta sulle foglie dopo il lavaggio. A metà cottura unire un pizzico di sale. Quando cotti, mettere gli spinaci in un colino e pestarli con un cucchiaio in modo da strizzarli e levare i residui d’acqua. Tritarli finemente con la mezzaluna sul tagliere.
Scaldare il brodo. In una pentola da minestra mettere l'olio con la cpolla tritata finemente e  far soffriggere a fiamma bassa. Quando la cipolla sarà ben dorata, unire il riso e lasciarlo tostare per un minuto.
Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e far cuocere il riso almeno quindici minuti.
Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
5 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unire gli spinaci, mescolare e portare a fine cottura.
Spegnere il fuoco, unire il Parmigiano Reggiano grattugiato, mescolare accuratamente e far riposare per un minuto. Servire decorando con scaglie di Parmigiano ed una grattugiata di pepe.


Fonte della ricetta (alla quale mi son permesso di fare qualche variante)


lunedì 15 novembre 2010

Torta di mele al limone



Ingredienti:


2 mele renette
100 g di farina
1/2 bustina di lievito vanigliato
50 g di zucchero semolato
2 uova
2 dl di latte
1 cucchiaio d'olio
succo di mezzo limone
zucchero di canna q.b.
un pizzico di sale


Preparazione:


Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e riducetele una parte a fettine sottili e una parte a cubetti. Spremete mezzo limone sulle mele, sgusciate le uova e separate tuorli e albumi. Mettete in una ciotola la farina setacciata con il lievito, un pizzico di sale, lo zucchero semolato, il latte e i tuorli. Mescolate per amalgamare gli ingredienti e unite le mele a cubetti. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale e amalgamateli con delicatezza al composto preparato. Rivestite con carta da forno bagnata e strizzata uno stampo di 24 cm di diametro, versatevi l'impasto preparato, livellatelo con il dorso di un cucchiaio, sistematevi sopra le fette di mele, ricoprite con una spolverata di zucchero di canna e cuocete il dolce nel forno caldo a 180° per 40 minuti.




sabato 13 novembre 2010

Focaccia gorgonzola, sedano e noci



Ingredienti per due focacce:


200 g di farina 00
50 g. di farina manitoba
50 g. di farina integrale
1/3 cubetto di lievito di birra
50 g. di gorgonzola dolce
1/2 costa di sedano
3 gherigli di noce
20 dl di acqua tiepida
5 dl di latte tiepido
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di sale



Preparazione:


Sciogliere il lievito di birra nell'acqua e nel latte tiepidi, aggiungere lo zucchero e un cucchiaio di olio evo.
Mettere le farine (miscelate in precedenza) e per ultimo il sale. Mescolare bene ed aggiungere la gorgonzola, le noci e il sedano (tritati in precedenza), eventualmente unire ancora della farina 00, fino ad ottenere un composto morbido e, quando non si attacca più alle dita, formare un pane, tagliarlo nel senso della lunghezza e coprirlo con un panno leggermente umido. Lasciar lievitare almeno due ore, passato questo tempo, riprendere la pasta e formare le focacce, far lievitare ancora una mezz'ora e poi mettere in forno (già caldo) in due teglie provviste di carta forno, far cuocere una mezz'ora fino a che risultino dorate.




Salmone e patate al vapore




Ingredienti per quattro persone:


2 filetti o tranci di salmone (300 g circa)
400 g di patate
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale, prezzemolo e pepe q.b.



Preparazione:


Ho messo nella pentola a vapore le patate tagliate a fette, poi quando erano quasi cotte, ho aggiunto i due tranci di salmone e finito di cuocere.  Poi ho messo in un contenitore, sbriciolando il salmone e aggiustando di sale, pepe ed aggiungendo il prezzemolo tritato e un filo d'olio a crudo.

venerdì 12 novembre 2010

Cavolini al gorgonzola



Ingredienti per 4 persone:

500 g di cavolini di bruxelles
100 g di formaggio gorgonzola cremoso
3 gherigli di noci
1 cucchiaio d'olio evo
50 g di pangrattato


Preparazione:

Tritare le noci e tagliare a pezzettini il gorgonzola. 

Mondare i cavolini e lessarli a vapore per 15 minuti, quindi disporli in una teglia su cui avrete prima messo un foglio di carta forno e distribuirvi sopra il formaggio, le noci tritate e il pangrattato. Mettere in forno per 15 minuti gratinando leggermente verso la fine. Servire con un filo d'olio extravergine di oliva a crudo.

giovedì 11 novembre 2010

Focaccia stracchino e rosmarino

Ingredienti per tre focacce:

200 g farina 00
100 g farina manitoba
25 dl di acqua tiepida
1 patata lessa
150 g formaggio tipo stracchino
1/2 cucchiaino di miele
1/3  di un cubetto di lievito di birra
1 rametto di rosmarino
sale, olio evo q.b.

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, aggiungere il miele, l'olio e la patata (lessata in precedenza e fatta raffreddare) schiacciandola con una forchetta. Unire le farine (miscelate in precedenza) e, per ultimo il sale. Impastare per bene fino a che la pasta non si attacchi più alle dita (eventualmente aggiungendo altra farina). Formare un pane, tagliarlo nel senso della lunghezza, coprirlo con un panno umido e lasciarlo lievitare almeno due ore. passato questo tempo riprendere la pasta e formare le focacce, stendere su queste il formaggio e spolverare con il rosmarino tritato. Far riposare ancora una mezzora e poi sistemarle in teglie su cui avrete disposto della carta forno. Cuocere in forno già caldo per mezz'ora circa.


martedì 9 novembre 2010

Torta alle carote


Ingredienti:

    * 300 g di carote tenere
    * 200 g di farina 00
    * 1 cucchiaino di maizena
    * 100 g di zucchero di canna
    * 80 g di olio di oliva
    * 2 uova
    * 1 bustina di lievito
    * 1 bustina di vanillina
    * 1/2 scorza di limone grattugiato
    * 1 pizzico di sale
    * zucchero a velo a piacere


Preparazione

Pulisci le carote, raschiale, lavale, asciugale bene e tagliale a pezzetti direttamente nel frullatore. Frulla le carote e poi aggiungi le uova e l’olio e frulla ancora un pochino per amalgamare gli ingredienti.
Versa tutto in una ciotola e aggiungi, lo zucchero, il pizzico di sale, la vanillina, il lievito sciolto in mezzo bicchiere di latte, la scorza grattugiata del limone e la farina piano piano (con la maizena amalgamata in precedenza).

Mescola bene con un cucchiaio di legno fino a quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati.
Metti un foglio di carta forno in una tortiera, sistema l'impasto e inforna (in forno già caldo) a 180° C per 35 minuti. Dopo 35 minuti fai la prova di cottura infilando al centro della torta uno stecchino di legno, se ne esce asciutto la torta alle carote è cotta altrimenti falla cuocere ancora per qualche minuto e ripeti la prova.

A cottura ultimata leva la torta alle carote dalla teglia capovolgendola, lasciala raffreddare e poi (se ti va) spolveraci sopra lo zucchero a velo.

Fonte da cui ho tratto la ricetta ed a cui mi sono permesso di fare qualche variante.



domenica 7 novembre 2010

Involtini di tacchino



Ingredienti per 6 persone:


6 fette di fesa di tacchino 
100 g. prosciutto crudo
100 g. di formaggio tipo emmental a fette
una cipolla
una carota
una costa di sedano
1 rametto di rosmarino fresco
5 cucchiai di olio evo
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale q.b.



Preparazione:


Per prima cosa ho preparato un soffritto con la cipolla, il sedano, la carota e il rosmarino tritati e nel frattempo ho sistemato su ogni fetta di fesa di tacchino, il prosciutto ed il formaggio; ho arrotolato e chiuso con uno stuzzicadenti. Ho messo l'olio e parte del vino in una pirofila, disposto gli involtini, aggiustato di sale, coperto con il soffritto e infornato a 200° C per circa 30 minuti, bagnando ogni tanto la carne con il vino rimasto.

sabato 6 novembre 2010

Tortiglioni alla crema di zucca e ricotta


Ingredienti per 3 persone:

    * 200 g di penne rigate
    * 300 g di zucca gialla (quantità già privata di buccia e semi)
    * 100 g di ricotta di pecora
    * 2 cucchiai di olio extravergine di oliva (40 g)
    * un ciuffo di prezzemolo
    * sale e pepe q.b

 Preparazione:

Prima di tutto ho pulito e tolto la buccia alla zucca poi l'ho tagliata a pezzetti e fatta cuocere a vapore. Nel frattempo ho messo a bollire l'acqua per la pasta. Ho schiacciato la zucca ancora calda,  con la forchetta e l'ho amalgamata alla ricotta, al pepe e al prezzemolo tritato, quindi ho condito la pasta con un filo d'olio evo a crudo.

Zucca fritta


Ingredienti:

    * 1 kg di zucca
    * 5 cucchiaiate di farina gialla
    * un cucchiaino di foglie di rosmarino tritate
    * 2 spicchi d'aglio
    * olio extravergine d'oliva
    * sale
    * pepe


Preparazione:


Pulire bene la zucca, eliminando la scorza, i semi ed i filamenti, quindi tagliarla a fette molto sottili.
Passare le fette nella farina di mais, facendola aderire bene.

In una padella antiaderente, mettere a scaldare abbondante olio e unire due spicchi d'aglio interi, leggermente schiacciati. Quando avranno preso colore eliminarli e aggiungere le fette di zucca infarinate. Lasciarle cuocere a fuoco moderato, fino a quando saranno ben morbide.
Scolarle, mettere su carta da cucina a perdere l'eccesso di olio, poi disporle sul piatto di servizio; salarle, peparle e spolverizzarle con il rosmarino tritato finemente. Servire subito.


Fonte ricetta

venerdì 5 novembre 2010

Merluzzo al cartoccio



Ingredienti:

2 filetti di merluzzo (400 g circa)
2 patate medie (300 g circa)
1 pomodoro
1 cipolla
qualche oliva
2 cucchiai d'olio extravergine di oliva

2 rametti di prezzemolo
peperoncino q.b.

Preparazione:

Ungere leggermente un foglio di carta forno e disporvi il merluzzo. Affettare il pomodoro e disporne due o tre fette sul pesce, guarnire con la cipolla affettata, qualche oliva, e le patate a fette (lessate in precedenza). Aggiungere un filo d'olio evo, una spolverata di peperoncino e di prezzemolo tritato, coprire con un altro foglio di carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti o finchè la cucina non profumi di pesce cotto.

mercoledì 3 novembre 2010

Broccoli ai quattro formaggi gratinati



Ingredienti:


500 g di broccoli
1 cucchiaio d'olio extravergine di oliva
30 g. di gorgonzola
30 g. di emmental
30 g. di pecorino
30 g di parmigiano grattugiato
noce moscata q.b.


Preparazione:


Lavare i broccoli e staccare le cimette dal torsolo.
Cuocerle per 25 minuti a vapore, oppure lessarle per 8 minuti in abbondante acqua salata e scolarle accuratamente per non romperle. Ungere una pirofila con l'olio riporvi delicatamente i broccoli. Condire con un filo d'olio, aggiungere i formaggi a pezzetti e cospargere con una grattugiata uniforme di Parmigiano grattugiato e di noce moscata a piacere.
Passare sotto il grill del forno per qualche minuto fintanto che il formaggio non si sarà uniformemente dorato.

lunedì 1 novembre 2010

Torta di zucca e amaretti



Ingredienti: 


500g. di zucca
100g. di amaretti
100g. di zucchero di canna
50g. di burro
2 uova
2 cucchiai di latte
un pizzico di sale
zucchero a velo a piacere


Preparazione:


Ho tolto la buccia ad un pezzo di zucca, l'ho tagliata a pezzetti e fatta cuocere a vapore poi l'ho schiacciata con una forchetta amalgamandola al burro, agli amaretti (pestati in precedenza nel mortaio), ai rossi d'uovo e allo zucchero. Ho mescolato il tutto aggiungendo i bianchi d'uovo montati a neve con un pizzico di sale, la farina il latte e, per ultimo, il lievito. Ho messo un foglio di carta da forno inumidito sul fondo di una tortiera e ho sistemato su questo il composto. Cotto in forno per una ventina di minuti.


P.S.  una volta raffreddata, si può coprirla con dello zucchero a velo a piacere.