venerdì 30 aprile 2010

Crostata all'ananas


Ingredienti:

100 g di burro
150 g di zucchero di canna
1 bustina di vanillina
3 uova
1/2 cucchiaino scorza di limone grattugiata
200 g di farina
50 g amido di mais
1 bustina di lievito per dolci
9 fette di ananas sciroppato o fresco
50 g di amaretti
un pizzico di sale

Preparazione:

Lavorare a crema il burro ammorbidito con lo zucchero di canna, aggiungere la vanillina, le uova già sbattute con un pizzico di sale e il limone grattuggiato. Setacciate la farina con l'amido di mais e poi unitela al composto. Tagliate a pezzetti 3 fette di ananas, sgocciolatele ed aggiungetele al composto. Infine mettete anche il lievito.
Sistemate il tutto in una teglia (io ne ho usata una rettangolare) su cui avrete prima messo un foglio di carta forno. Adagiate sulla torta le rimanenti fette di ananas e cospargente con la granella di amaretti tritati e zucchero di canna. Cuocete la torta in forno a 180° per quaranta minuti circa.

mercoledì 28 aprile 2010

Frittata tonno e zucchine


Ingredienti per 4 persone:

1 zucchina di media grandezza
100 gr di tonno
4 uova
100 gr di parmigiano reggiano
olio extra vergine di oliva
origano
sale
pepe

Preparazione:
Lavate le zucchina e tagliatela a rondelle. Schiacciate il tonno in un piatto.
Sbattete le uova con parmigiano, tonno, sale, origano e pepe.
In una padella antiaderente scaldate l'olio. Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura ottimale, versateci le zucchine, quando si saranno dorate, versateci le uova, mescolate bene con un mestolo di legno (che non graffia) cuocete la frittata, a fuoco non troppo alto.
Appena la frittata inizia a rapprendersi o "rassodarsi", scuotete la padella, affinchè la frittata si stacchi dalla padella, se non dovesse staccarsi aiutatevi con una paletta che non graffi.
Girate la frittata, facendo attenzione a non romperla, per facilitare la cosa, utilizzate un piatto piano, potete far scivolare la frittata dalla padella al piatto oppure mettete il piatto sopra alla padella e capovolgete la padella.
Rimettetela nella padella dalla parte non ancora cotta e finite di cuocere la frittata sempre a fuoco vivace. Se vedete che la frittata non è perfettamente cotta, ancora umida, giratela un paio di volte, da una parte e dall'altra, fino a che non vedrete che il piatto rimane "pulito".
A cottura ultimata preparate un piatto con sopra della carta assorbente e metteteci sopra la frittata in tal modo verrà assorbito un po' l'olio della frittura.
Servite calda o fredda a seconda dei gusti.

Fonte ricetta

Io non ho usato olio, ho fatto saltare le rondelle di zucchina in una padella con un po di sale, poi unite al composto e messo in forno, sicuramente più leggera (anche il tonno ho messo quello cotto a vapore).

martedì 27 aprile 2010

Uova nel nido

Ingredienti per 3 persone:

3 uova
300 g di fagiolini
100 g di pancetta
50 g di formaggio tipo provola
1 cucchiaio di formaggio grana grattuggiato
olio evo q.b.

Preparazione:

Lessare i fagiolini e disporli a corona in una teglia leggermente unta, coprirli con la pancetta, il formaggio a tocchetti e il grana grattuggiato. Far cuocere in forno già caldo per una quindicina di minuti, sistemarvi le uova, lessate in precedenza, e servire con un filo d'olio extra vergine d'oliva.
P.S. Allo stesso modo si possono usare anche gli asparagi ed altri tipi di formaggio.

domenica 25 aprile 2010

Crema di formaggio con le mele


Ingredienti per 4 persone

250 g di ricotta
2 cucchiai di marsala
2 gherigli di noci
2 mele

Preparazione:

Mescolate in una ciotola la ricotta con il marsala, aggiungete i gherigli di noci tritati e coprite con le fettine di mela disposte a raggera. Tenete in frigo almeno due ore prima di servire.

Un consiglio utile

Limoni: conserviamo le bucce grattuggiate

Dopo aver acquistato dei limoni non trattati, lavate bene le bucce , grattugiatele, mettetele in una bustina per alimenti e quindi nel freezer. Quando vi serviranno, per aromatizzare una pietanza o nella realizzazione di un dolce, le avrete già pronte. Lo stesso sistema vale anche per altri agrumi come le arance e i pompelmi.

Fonte: Telesette

venerdì 23 aprile 2010

Focaccia pancetta e rosmarino

Ingredienti: (per 4 persone)

300 g. di farina 00, 200 g. farina manitoba 1/2 cubetto di lievito di birra, un pizzico di sale, 100 g. di pancetta tritata, 200 grammi d’acqua, 1 cucchiaio di latte, 3 cucchiaini di rosmarino tritato, 3 cucchiai d’olio extravergine.

Preparazione:

Ho messo tutti gli ingredienti nella macchina per fare il pane, dopo due ore ho preso l'impasto e steso su due teglie su cui avevo disposto un foglio di carta forno. Dopo 30 minuti ho messo il tutto in forno per una ventina di minuti, spennellando di tanto in tanto con un emulsione di acqua e olio evo.

giovedì 22 aprile 2010

Spiedini di maiale e albicocche


Ingredienti per 3 persone:

300 g di lonza di maiale
9 albicocche secche
1 cucchiaio di rum
150 g di insalata
sale, pepe e cannella q.b.

Preparazione:

Dopo avere levato il grasso eventuale, tagliare la fettina di lonza in quadrati regolari di 3 cm c.a. e metterla in una ciotola. Aggiungete il rum e un bastoncino di cannella e lasciate marinare per una trentina di minuti a temperatura ambiente rigirando più volte. Ammollate le albicocche nell'acqua. Sistemate negli spiedini il maiale alternandolo con la frutta, mettetele in una teglia su cui avrete disposto un foglio di carta forno e infornate per una ventina di minuti in forno già caldo. Ogni tanto irrorate il tutto con il liquido e rigirate spesso. Aggiustate di sale e pepe e servite caldi su di un tappeto d'insalata a vostra scelta.

Torta pesche e cioccolato

Ingredienti:
200 gr di farina 00, 200 gr di cioccolato fondente, 100 gr di amaretti, 2 uova, 170 gr di burro, 1 bicchiere di latte, 100 gr di zucchero, 1 bicchiere di vino bianco, 1/2 bustina di lievito, 3 pesche.

Preparazione:

Sbucciare e tagliare a spicchi grandi le pesche (una pesca= circa 6/7 spicchi) e metterle a marinare nel vino bianco il tempo della preparazione della torta, comunque per almeno 20 minuti.
Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria con 100 gr. di burro e lasciar intiepidire. Sciogliere anche il restante burro. Montare gli albumi a neve e metterli da parte. Quindi sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere il burro sciolto e freddato, gli albumi montati a neve e un poco alla volta la farina, il lievito ed il latte.
A questo punto aggiungere il cioccolato fuso e gli amaretti tritati grossolanamente con le mani e amalgamare per bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Dividere l’impasto in due parti e versare la prima metà in una tortiera da 24 imburrata e infarinata, quindi coprire il tutto con le pesche ed il resto della preparazione.
Mettere la torta in forno preriscaldato a 195° per almeno 40 minuti.
Una volta pronta, lasciar raffreddare e quindi cospargere di zucchero a velo.

Fonte ricetta

P.S. Io ho usato le pesche sciroppate e niente burro perchè ho messo la carta forno

martedì 20 aprile 2010

Frittatina di fagiolini al forno

"Allora, ho lessato i fagiolini e li ho tolti un po' al dente, poi li ho saltati in padella con olio e aglio. Ho sbattuto 4 uova, le ho salate. pepate e ci ho aggiunto 90- 100 gr circa di parmigiano reggiano e un goccio di latte. Ho tagliuzzato i fagiolini in 2 o 3 parti e li ho aggiunti al composto di uova. Ho foderato con carta forno uno stampo a cerniera da torte di diametro 24, ho versato al suo interno il composto e sopra una grattatina di reggiano. In forno a 180/200 ( dipende dal forno che avete) fino a cottura."

Fonte ricetta

domenica 18 aprile 2010

Paella vegetariana

Ingredienti per 3 persone:

* 1 piccolo peperone rosso
* 1 carota
* 200 g di fagiolini (usato congelati ma del mio orto)
* 1 pomodoro rosso (un cucchiaio di salsa)
* 1 piccola cipolla bianca
* 1 litro di brodo vegetale
* 1 bustina di zafferano
* 2 cucchiai d'olio extravergine di oliva
* 2 spicchi d'aglio
* sale fino
* pepe
* 100 g di piselli (congelati ma del mio orto)
* 2000 g di riso
* 50 g di olive nere (non ne avevo, usato verdi tritate)

Preparazione:

* Lavare il peperone, rimuovere il torsolo, i semi e le nervature bianche e ridurlo a cubetti.
* Lavare la carota, raschiarne la superficie se rovinata, affettarla.
* Lavare i fagiolini, spuntarli, e tagliarli a pezzettini di un paio di centimetri.
* Lavare il pomodoro, eliminare i semi e tagliarlo a cubetti.
* Spellare la cipolla e tritarla grossolanamente.
* Scaldare il brodo.
* Sciogliere lo zafferano in un cucchiaio di brodo vegetale.
* Mettere in una capace padella l'olio, l'aglio spellato e la cipolla. Accendere il fuoco e far uniformemente dorare la cipolla. Unire quindi un mestolo di brodo vegetale, coprire e far cuocere per 5 minuti a fiamma media. Mescolare di tanto in tanto ed unire altro brodo vegetale se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
* Togliere l'aglio ed unire il peperone, le carote e i fagiolini. Mescolare, farli cuocere per 2-3 minuti su fiamma vivace quindi unire un mestolo di brodo, un pizzico di sale, una grattugiata di pepe e cuocere coperto a fiamma media per 5 minuti.
* Aggiungere i piselli, i pomodori e cuocere per altri 5 minuti. Mescolare di tanto in tanto ed aggiungere altro brodo vegetale se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
* Unire il riso, tostarlo per un paio di minuti, quindi unire 5-6 mestoli di brodo e lo zafferano.
* Impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti) e continuare la cottura unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
* A fine cottura unire le olive.
* Mescolare, lasciare riposare 5 minuti e servire.

P.S. Io ho messo anche qualche fettina di zucchino (sempre congelato ma sempre del mio orto)

Fonte ricetta

sabato 17 aprile 2010

Pasticcio di patate e tonno


Ingredienti per quattro persone:

500 gr di patate
250 gr di tonno sott’olio
30 gr di parmigiano
3 filetti di acciuga sott’olio
1 cucchiaio di capperi dissalati
10 olive nere snocciolate
1 cucchiaio di trito aromatico (prezzemolo, timo, basilico)
3 uova
150-200 gr di pangrattato
5 scalogni o cipollotti
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Preparazione:

Lessate le patate partendo da acqua fredda salata, per circa 40 minuti.Scolatele, fatele intiepidire, sbucciatele e schiacciatele in una terrina con una forchetta, lasciandone qualche pezzo più grosso. Aggiungete i capperi, le acciughe spezzettate, il trito aromatico e le olive tritate grossolanamente. Sgocciolate il tonno dall’olio, tritatelo e aggiungetelo alle patate. Unite il parmigiano, un cucchiaio di pangrattato, un pizzico di sale e per legare, incorporate due uova; lavorate l’impasto con le mani per amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo. Se è necessario, unite altro pangrattato. Con le mani inumidite date al composto una forma cilindrica; passate con delicatezza il polpettone ottenuto, nell’uovo sbattuto e cospargetelo uniformemente con abbondante pangrattato.
Adagiatelo infine in una teglia unta con due cucchiai di olio e unite gli scalogni tagliati a spicchi regolari. Trasferite la teglia con il polpettone nel forno già caldo a 180° C e fatelo cuocere per mezz’ora circa. Giratelo a metà cottura con l’aiuto di due palette, facendo attenzione a non romperlo. A cottura ultimata, toglietelo dal forno, lasciatelo intiepidire, affettatelo e servitelo dopo averlo insaporito con una generosa macinata di pepe. E’ ottimo anche il giorno dopo, servito freddo. Si può presentare su un letto di insalata verde, con alcune olive nere, per richiamare un ingrediente del ripieno.

Fonte ricetta


P.S. Io ho messo il pecorino al posto del grana, non avevo i cipollotti e l'ho semplicemente schiacciato con la forchetta nella teglia. Una volta freddo è buonissimo insieme alla salsa rosa...

.

venerdì 16 aprile 2010

Trota salmonata al forno

Ingredienti per 4 persone:

500 gr filetti di trota salmonata
pangrattato
parmigiano
aglio
rosmarino
prezzemolo e salvia
olio extravergine oliva
limone
sale

Preparazione:

Preparare un trito di erbe aromatiche ed unirvi il pangrattato e il parmigiano, un filo d'olio q.b. perchè il composto si "sgrani". Disporre i filetti di trota in una pirofila, salare e spruzzare con succo di limone, coprire con il composto preparato, un filo d'olio e passare in forno a 180 gradi per circa un quarto d'ora.

giovedì 15 aprile 2010

Yogurtiera


Oggi mi sono comprato la yogurtiera e mi sono fatto i miei primi yogurt in casa...

Fare lo yogurt in casa è semplice e relativamente poco impegnativo.
La yogurtiera è comoda, se ben scelta, ma non è indispensabile perché è molto semplice produrlo con pochi strumenti e un normale forno casalingo, come indicato su questo articolo sullo yogurt fatto in casa.
Purtroppo la maggior parte delle yogurtiere in commercio hanno un difetto fondamentale: producono una quantità di yogurt troppo piccola per il volume che occupano, almeno quelle a vasetti. Diverso è il discorso per la yogurtiera a caraffa, sicuramente un prodotto più interessante. Ma vediamo quali sono le differenze e come orientarsi per la scelta della yogurtiera.

...

Continua qui


Leggi anche qui


.

martedì 13 aprile 2010

Pizza peperoni e pecorino


Ingredienti:

250 gr di farina
15 gr di lievito di birra
1/2 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di sale
50 gr di pecorino
1 cucchiaio di olio di oliva
124 ml di latte tiepido
200 gr di pomodori pelati
1 peperone
1 cucchiaino di origano


Preparazione:

Mescolare il lievito con il latte tiepido, l'olio e lo zucchero aggiungere la farina e, per ultimo, il sale. Lavorare il tutto per alcuni minuti fino ad ottenere un preparato omogeneo. Dare una forma al pane ottenuto, inciderlo nel senso della lunghezza e farlo lievitare almeno due ore coperto con uno telo inumidito. Nel frattempo abbrustolire sulla fiamma il peperone e, una volta raffreddato, levargli la pelle. Stendere la pasta sulla teglia con la carta forno. Versare i pomodori pelati, il peperone tritato, il formaggio a tocchetti e l’olio a filo e l'origano. Cuocere per circa 20 minuti nel forno a 220 gradi.

domenica 11 aprile 2010

Bocconcini di merluzzo

Ingredienti per quattro persone

* 1/2 kg di filetto di merluzzo
* 1 limone
* 10 olive verdi
* 1 bicchiere di Chardonnay
* 2 cucchiai di farina bianca 00
* 1 cucchiaio di grissini tritati
* 3 cucchiai di olio d`oliva extravergine
* 2 spicchi d`aglio
* sale e pepe

Preparazione:

Spinate il filetto di merluzzo e tagliatelo a bocconcini grandi quanto una noce. Amalgamate la farina ai grissini grattugiati, insaporiteli con poco sale e passatevi i bocconcini, pressando con le mani per far aderire bene.

Sbucciate l`aglio e imbionditelo in padella antiaderente con l`olio d’oliva; unite il pesce e rosolatelo sfumando poi con il vino bianco. Fate evaporare girando il pesce e, appena tende ad asciugarsi, unite le olive tagliuzzate e il succo di limone (aggiungendo, a piacere, anche un po` di scorza grattugiata).

Salate, pepate e, appena il pesce risulta ben sodo e cotto, disponete nei piatti e servite.

Fonte ricetta

P.S. Io non avevo grissini e ho messo anche le patate

sabato 10 aprile 2010

Risotto agli asparagi


INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

* 250 g di asparagi
* 1 litro di brodo vegetale
* 1 scalogno
* 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
* 160 g di riso
* 20 g di Parmigiano Reggiano grattugiato (2 cucchiai)
* pepe

PREPARAZIONE

* Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente, rimuovere la parte bianca del gambo, raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate.
* Tagliare le punte ed affettare la restante parte tenera del gambo nello spessore di 3-4 millimetri.
* Scaldare il brodo.
* In una pentola da minestra far soffriggere a fiamma bassa lo scalogno tritato molto finemente nell’olio.
* Aggiungere gli asparagi e lasciar insaporire per un paio di minuti a fiamma vivace mescolando, quindi unire un mestolino di brodo, un pizzico di sale e cuocere a fiamma dolce, coperto, per 5 minuti.
* Trascorso il tempo indicato scoperchiare, alzare la fiamma e far asciugare il liquido in eccesso. Ritirare le punte degli asparagi da tenere da parte.
* Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto.
* Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
* Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
* 2 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unire il Parmigiano e le punte di asparagi.
* Mescolare continuamente e portare a fine cottura.
* Spegnere il fuoco, unire una grattugiata di pepe, lasciare riposare un minuto e servire.
* Servire decorando con Parmigiano grattugiato e pepe nero grattugiato al momento.

Fonte ricetta

giovedì 8 aprile 2010

Zuppa di porri

Ingredienti per 4 persone:

6 porri di media grandezza
parmigiano grattugiato
1,5 lt di brodo
2 cucchiai di farina
50 gr di burro
pane toscano
pepe nero in grani

Preparazione:

Tagliate a fettine molto sottili i porri facendo attenzione ad affettarne solo la parte bianca. Soffriggete nel burro le fettine, cospargendole con la farina. Quando i porri saranno dorati potrete aggiungere il brodo. Lasciate cuocere a fuoco medio per circa mezz’ora. Mentre la zuppa cuoce potete preparare le fette di pane, un paio per piatto, tostandole. Quando la zuppa sarà pronta servitela sul pane tostato, aggiungendo a freddo l’olio d’oliva, il parmigiano ed il pepe a proprio piacere.

Fonte ricetta

P.S. Io ho usato il pan carrè aggiunto il pecorino e abbrustolito il tutto in forno.

martedì 6 aprile 2010

Penne pomodori e ricotta

Preparazione:

Soffriggere la cipolla nell'olio, unire i pomodori e cuocere per circa 1 ora.
Cuocere la pasta e sbriciolare la ricotta con un po' di acqua di cottura della pasta.
Scolare la pasta e condirla con la ricotta e con il sugo.
Aggiungere il formaggio grattugiato e servire.

Ingredienti e dosi per 4 persone

* 400 g di pasta tipo penne
* Olio d'oliva
* 500 g di pomodori pelati
* 1/2 cipolla
* 200 g di ricotta
* Formaggio parmigiano
* Basilico
* Sale

Fonte ricetta

P. S. Io ho usato i fusilli e la ricotta sarda affumicata (buonissima).

domenica 4 aprile 2010

Torta pasqualina

Torta pasqualina


Ingredienti per quattro persone

Per la pasta:

* 400 g di farina bianca
* 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
* sale
* acqua

Per il ripieno:

* 500 g di bieta
* 200 g di ricotta (o di latte cagliato)
* 50 g di burro fuso
* 6 uova
* 1 cucchiaio di maggiorana fresca (1 cucchiaino se essiccata)
* 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
* 4 cucchiai di pecorino grattugiato
* 1 bicchiere di latte
* 1 bicchiere d'olio
* sale e pepe

Preparazione:

Impastare la farina con l'olio e il sale; aggiungere man mano tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto consistente e morbido; lavorarla finché si formino delle bollicine d'aria. Coprire con un tovagliolo umido e far riposare (chi lo volesse può usare pasta sfoglia surgelata).
Stendere 6 sfoglie il più sottili possibile con un mattarello, perché questo piatto tradizionale ligure è tanto più buono quanto più sottili sono le sfoglie di pasta.
Pulire la bieta, lavarla e cuocerla in una casseruola con poco sale, senz'altro. Cuocere a fuoco basso, e con il coperchio, per 6 minuti. Appena cotta strizzarla bene, tritarla finemente e metterla in una ciotola grande.
Aggiungere la ricotta sbriciolata (o il latte cagliato), 2 uova intere, il parmigiano grattugiato, metà pecorino e la maggiorana: se l'impasto è troppo solido, ammorbidire con il latte.
Foderare con una sfoglia uno stampo apribile, unto d'olio, ungere la sfoglia con un pennello intinto nell'olio e sovrapporne a una a una, le altre due, ungendole sempre con l'olio tranne l'ultima.
Disporre il ripieno e con un cucchiaio scavare 4 incavature in cui si porranno le uova intere, crude. Salare e cospargere con il resto del pecorino. Chiudere con una sfoglia di pasta e sovrapporvi le altre due, sempre ungendo con il pennello da cucina la superficie tra una e l'altra.
Sigillare con i ritagli di pasta formando un cordone tutt'intorno al bordo. Ungere la superficie con un po' d'olio e perché risulti più dorata, con parte di un uovo intero battuto; bucare la superficie con uno stuzzicadenti, facendo attenzione a non rompere le uova e infornare in forno già caldo, a 200°C, per 40 minuti.
Si può servire tiepida, ma anche fredda, durante il pranzo del lunedì di Pasqua.

Fonte ricetta

sabato 3 aprile 2010

Focaccia con le olive


Ingredienti per 4 persone:
1/2 cubetto di lievito di birra fresco, 300 gr di farina 0, 50 gr di farina integrale. 70 gr di olive snocciolate, olio extra vergine d'oliva, 1/2 cucchiaino di zucchero, 1 dl di acqua, 1 dl di latte, sale q.b. Preparazione: Sbriciolate il lievito in una ciotola capiente e diluitelo con l' acqua ed il latte tiepidi (devono avere la temperatura delle dita). Mescolate con una forchetta per sciogliere il lievito e unite 100 gr di farina, mescolando leggermente. Coprite la ciotola e lasciatela per 30 minuti in un luogo tiepido (anche vicino ad una fonte di calore, ma senza eccedere, non sopra un calorifero per capirci). Trascorso questo tempo, unite un pizzico di sale, 1 cucchiaio d'olio e la farina rimasta ed anche quella integrale (la quantità di farina è indicativa : può darsi che ne serva di più o di meno). Lavorate dapprima con la forchetta e successivamente con le mani. Quando avrete ottenuto una pasta leggermente appiccicosa, trasferitela su un piano di lavoro infarinato e lavoratela per 5 o 10 minuti con le mani infarinate fino ad ottenere una palla di pasta liscia ed elastica, e a questo punto non più appiccicosa. Rimettete la pasta nella ciotola e coprite bene con un telo inumidito. Lasciate lievitare in un luogo tiepido per un ora. Rimettete la pasta sul piano di lavoro, apritela con le mani e cospargetela con le olive tritate. Lavorate rapidamente la pasta per incorporare bene le olive e sistematela in una teglia rotondameglio coperta con foglio di carta da forno. Allargate la pasta con le dita, pizzicate la superficie qua e là, versate un filo d'olio, cospargete con un pizzico di sale a piacere. Mettete la teglia nel forno spento e lasciate lievitare per 30'. Accendete quindi il forno a 50° e lasciate ancora lievitare per 20', quindi portate la temperatura a 240°. Quando la focaccia è ben dorata, abbassate la temperatura del forno a 180° e lasciatevi la focaccia per circa 15/20 minuti. Controllate la cottura battendo le nocche sul fondo della focaccia : se emette un suono secco, la focaccia è pronta.

Fonte ricetta (con qualche mia variante)

venerdì 2 aprile 2010

Gamberi e patate

Ingredienti per 3 persone

125 g di gamberi, 2 patate, sale, pepe e noce moscata

Preparazione:

Cuocere a vapore i gamberi, tritarli ed unirli alle patate lessate in precedenza e schiacciate. Amalgamare bene ed aggiustare di sale e pepe, aggiungere una spolveratina di noce moscata e passare in forno già caldo per una quindicina di minuti.