venerdì 31 luglio 2009

Voglia di uova

Per cuocerle sode, unite all'acqua un pò di sale e delle gocce di aceto: diventeranno più saporite e se il guscio s'incrina l'albume non ne uscirà. Per la frittata, coprite la padella con un coperchio, il composto si rassoderà meglio. Per le uova al tegame: salate solo l'albume perchè il sale macchia il tuorlo che diventa amarognolo. Le migliori uova strapazzate si cuociono a bagnomaria. Le uova in camicia vanno tuffate nell'acqua a bollore molto lieve.

Fonte Telesette

martedì 28 luglio 2009

Per chi va di fretta...


Ingredienti

Una confezione di pan carrè,
tre pomodori maturi
50 g di formaggio tipo provola
origano, olio evo.

Mettere il pan carrè in una teglia con la carta forno e sistemarvi sopra i pomodori tagliati a tocchetti. Passare in forno già caldo per una decina di minuti. Togliere dal forno e ricoprire con il formaggio (si possono anche usare tipi diversi), spolverizzare con l'origano e cuocere ancora per una decina di minuti. Prima di servire coprire con un filo d'olio.

domenica 26 luglio 2009

Crostata di pesche

Ingredienti

240 gr di farina
160 gr di burro
80 gr di zucchero a velo
buccia di limone grattuggiata
due tuorli d'uovo

due pesche noci
due cucchiai di marmellata a piacere




Preparazione della pasta frolla


Per una perfetta riuscita della frolla - come della pasta brisé - è preferibile scegliere una farina povera di glutine (questo, infatti, rende gli impasti elastici quando si combina con i liquidi.
Poi, il burro. Nella maggior parte delle ricette, non si capisce perché, c'è scritto di utilizzare burro morbido, tenuto - cioè - a temperatura ambiente. Al contrario, il miglior risultato si ottiene utilizzando il BURRO FREDDO DI FRIGO.
E' poi fondamentale la rapidità nell'impasto: per realizzarla sono sufficienti pochi minuti. Una volta impastata, poi, queste paste vanno fatte riposare prima di stenderle con il mattarello. Il riposo è essenziale perchè permette al grasso (che per la preparazione è stato ridotto a pezzetti e portato a temperatura ambiente) di risolidificarsi e alla farina, resa elastica dall'aggiunta di liquidi, di perdere questa caratteristica.
Se durante la lavorazione la pasta dovesse sbriciolarsi, può essere recuperata aggiungendo un po' di acqua fredda o di albume. Se, invece, dovesse rompersi può essere ricomposta nello stampo. Queste due paste devono essere cotte in stampi leggermente imburrati e infarinati, senza eccedere: troppa farina e troppo burro tendono a bruciare, regalando alla pasta uno spiacevole retrogusto.


...

Fonte

Bocconcini di pane ai peperoni e al rosmarino


Ingredienti

500 g farina 00
1/2 cubetto di lievito di birra
25 dl di acqua
50 g di formaggio tipo certosa
1 patata lessa
1 peperone rosso e 1 giallo
1/2 cucchiaino di miele
sale e olio evo q.b.

500 g farina 00
1/2 cubetto di lievito di birra
25 dl di acqua
50 g di formaggio tipo certosa
1 patata lessa
1 rametto di rosmarino
1/2 cucchiaino di miele
sale e olio evo q.b.

Lessare la patata e schiacciarla, unire il lievito, il formaggio, il miele e l'acqua.
Sciogliere bene tutti gli ingredienti poi aggiungere la farina ed impastare.
Aggiungere i peperoni tritati (grigliati e privati della pelle in precedenza) oppure il rosmarino tritato.
Per ultimo mettere il sale, dare una forma al pane ed inciderlo con un taglio centrale.
Lasciare riposare almeno due ore, riprendere la pasta e formare i bocconcini.
Lasciare riposare ancora mezz'ora prima di porre in forno già caldo per una ventina di minuti.

giovedì 23 luglio 2009

Pizza Luisa

Ingredienti

per l'impasto

500 g farina 00
1/2 cubetto lievito di birra
1/2 litro c.a. di acqua
1 patata lessa
1 cucchiaio di certosa
1 cucchiaio d'olio d'oliva
1/2 cucchiaino di miele
sale q.b.

per la guarnitura

50 g di mozzarella
50 g di formaggio tipo certosa
50 g di provola
8 pomodorini pachino
origano q.b.

Schiacciare la patata lessa e impastare insieme a tutti gli altri ingredienti;
lasciar riposare il pane (con un taglio al centro) almeno due ore.
Riprendere la pasta e formare le pizze, lasciare riposare ancora mezz'ora.
Guarnire le pizze e porre in forno già caldo per una ventina di minuti (con il forno a legna e una bella fiamma basta molto meno tempo).

domenica 19 luglio 2009

Gelato al cocco


Ingredienti: 100 gr di cocco essiccato - 300 ml di latte - 100ml di latte di cocco - 150 ml di panna fresca - 100 gr di zucchero - 1 albume

Coprire il cocco essiccato con 100 ml di latte caldo. Lasciare riposare per 10 minuti, quindi filtrare attraverso un telo, strizzando molto bene. Scaldare il latte rimasto con lo zucchero per farlo sciogliere. Riunire i due tipi di latte e lasciate raffreddare. Aggiungere il latte di cocco, la panna e l'albume e versare nella gelatiera.

Ho provato anche la variante con il cacao in polvere. (Come si evince dalle foto, non ho la gelatiera, ma sarà sicuramente il mio prossimo acquisto).

sabato 18 luglio 2009

Frittata di zucchini al forno


Ingredienti per tre persone

3 zucchini medi
2 uova
125 g di ricotta
1 cucchiaio di latte
qualche rametto di prezzemolo
sale e pepe q.b.

Cuocere a vapore gli zucchini e tagliarli a rondelle.
Amalgamare le uova con la ricotta, unire gli zucchini, il latte, il prezzemolo tritato ed aggiustare di sale e pepe.
Mettere in una teglia con la carta forno ed infornare per una ventina di minuti.

venerdì 17 luglio 2009

Pesce al cartoccio


Ingredienti per tre persone

300 g di merluzzo surgelato
125 g gamberetti precotti
qualche rametto di prezzemolo
sale q.b.

Cuocere il merluzzo a vapore, metterlo a pezzi in un cartoccio con un gamberetto e una spolverata di prezzemolo tritato. Disporre in una teglia ed in forno già caldo per una quindicina di minuti.

Servire a scelta con maionese o salsa rosa.

Non le solite patate lesse...

- Quando acquistate le patate, scrtate sempre quelle che hanno delle macchie verdi perchè sono amragnole.

- Lessate le patate con la buccia in acqua fredda, scoperte, con due o tre cucchiaini di sale per ogni litro d'acqua e a fuoco lento, affinchè non si rompano.

- Se lessate delle patate vecchie, aggiungete all'acqua di cottura un pò di latte. Rimarranno bianche e soprattutto acquisteranno maggiore sapore.

- Lessate le patate sbucciate nella birra, diventeranno molto più saporite.

- Aggiungete all'acqua di cottura delle patate, uno o due spicchi d'aglio. Acquisteranno un retrogusto sfizioso.

Fonte: Telesette

domenica 12 luglio 2009

Paella



Ingredienti per 4 persone

300gr di cozze
200gr di calamari
200gr di mazzancolle
200gr di scampi
1 peperone rosso
1 peperone verde
1 scatola di piselli
1 bustina di zafferano
1 bustina di preparato per paella (se la trovate)
2 spicchi di aglio
peperoncino piccante

E' un piatto tipicamente spagnolo e abbastanza semplice da preparare.
Il tempo totale è quello di cottura del riso più qualche minuto.
Vabbè, ci vorrebbe la padella tipica, bassa e di ferro, ed un bel fuoco di legna, ma non vi scoraggiate, viene ottima anche coi mezzi tradizionali delle nostre cucine casalinghe!

- Cuocere le cozze per farle aprire, togliere i gusci, ma alcune lasciarle con una valva da usare per guarnizione. Volendo potete filtrare la loro acqua di cottura e aggiungerla poi alla padella.

- Cuocere mazzancolle, calamari e scampi.

- In un po' d'acqua scottare i peperoni. Si tiene da parte anche la loro acqua.

- Nella padella mettere un filo d'olio d'oliva per far rosolare calamari, mazzancolle e scampi.

- Quando è tutto ben rosolato, si aggiunge il riso, lo si fa tostare bene come per un risotto, quindi si aggiunge l'acqua di cottura di cozze ecc. in volume pari al doppio di quello del riso (acqua calda!). Poi aggiungere anche le cozze sgusciate, piselli, peperoni a striscioline, zafferano e preparato per paella, spremere un paio di spicchi d'aglio, sminuzzare del peperoncino piccante (se non disturba) e infine sale q.b.

- Mescolare per amalgamare il tutto.

- Lasciare cuocere il riso, senza mescolare, in modo che assorba il brodo, per il tempo indicato sulla sua confezione.

- A fine cottura togliere dal fuoco, decorare con scampi, cozze e strisce di peperone, quindi lasciare riposare qualche minuto.


Ho seguito, più o meno questa ricetta insieme ad un'altra e poi ho anche improvvisato.

Alla fine ho messo il tutto nella mia teglia più grande a biscottare in forno (15 minuti).

venerdì 10 luglio 2009

Sformato di fontina


Ingredienti
8 Fette Pane Casereccio Raffermo

50 g Burro (o Margarina)
250 g Formaggio Fontina
30 Cl Latte
3 Uova
1 Pizzico Noce Moscata
Pepe, sale q.b.

Preparazione
Spalmare le fette di pane con un po' di burro e sistemarle, sovrapposte, sul fondo di una pirofila unta leggermente. Coprire il pane con la fontina a fette. Sbattere le uova con il latte, sale, pepe e un pizzico di noce moscata. Versare il composto sopra il pane, lasciare ammorbidire per circa 15 minuti, quindi passare in forno caldo per 25 minuti circa a dorare. Servire subito.

Fonte



Io non ho usato il pan carrè senza burro, ho messo la carta forno.

Crema di formaggio ai mirtilli

La crema di formaggio e mirtili è un ottimo dessert contraddistinto dal gusto particolare di un tipico formaggio della Val d’Aosta che si sposa inaspettatamente bene con i più tipici frutti di bosco.

Difficoltà:
Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di formaggio reblec
200 gr. di latte
60 gr. di panna
80 gr. di marmellata di mirtilli

Preparate le quattro coppette (o bicchieri) che ospiteranno la crema e mettetele in frigo.
Mettete il reblec in una ciotola e amalgamatelo con il latte e la panna che aggiungerete poco per volta, mescolando fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungete la marmellata di mirtilli e rimestate ancora, poi togliete le coppette dal frigo e distribuitevi la crema.

Consigli: il reblec è un formaggio fresco valdostano realizzato in piccole pezzature con il latte intero. Può essere sostituito con un formaggio morbido e dolce.

Fonte

Io ho usato la ricotta al posto del formaggio reblec.

martedì 7 luglio 2009

Focaccia con la fontina


Ingredienti
500 G Formaggio Fontina
300 G Farina Bianca
1 Cucchiaio Olio D'oliva
Sale

Preparazione
Setacciate la farina sulla spianatoia e lavoratela a lungo ed energicamente insieme a una presa di sale e a tanta acqua quanta ne occorre per ottenere un impasto consistente ed elastico.

Dividetelo in due parti uguali e stendete queste con il matterello in modo da ottenere due dischi delle stesse dimensioni.

Adagiate uno dei due dischi di pasta sul fondo di una teglia rotonda unta con un cucchiaio d'olio d'oliva e copritelo con la Fontina privata della crosta e tagliata a pezzettini.

Appoggiate sul ripieno il secondo disco di pasta e fatelo aderire bene lungo i bordi a quello sottostante.

Passate la focaccia nel forno a 200 gradi per mezz'ora.

Trascorso questo tempo, levate la teglia dal forno, trasferite la focaccia su un piatto di portata e servitela ben calda.

--- CONSIGLI.

Si tratta di una preparazione semplicissima e assai gustosa.

La pasta, preparata solo con farina, acqua e sale, viene farcita con abbondante Fontina valdostana, un formaggio saporito che fonde facilmente: basta una breve cottura nel forno per ottenere una focaccia con un appetitoso ripieno, morbido e filante.

Fonte

lunedì 6 luglio 2009

La fiocca al cioccolato

Questa crema, chiamata anche crema d'Avise, per la località in cui viene preparata, viene celebrata ogni fine giugno ad Avise in provincia di Aosta e preparata alla vecchia maniera... tradizione e bontà!

Difficoltà:
Tempo di cottura: 20 minuti

Ingredienti per 4 creme:
400 gr. di panna da montare fresca
75 gr. di zucchero a velo
80 gr. di cioccolato fondente
3 cucchiai di grappa
Aroma di vaniglia q.b.
Prima di iniziare la preparazione della fiocca, è necessario raffreddare la ciotola nella quale preparerete la panna ed anche le coppette nelle quali metterete la crema. Per questo motivo potete mettere tutto in frigo qualche ora prima. Nel frattempo potrete preparare piccole scaglie o grattare il cioccolato fondente.
Montate quindi a neve la panna ed aggiungetevi l’aroma di vaniglia, in seguito il cioccolato ed infine la grappa.
Dividete la crema e servite subito nelle coppette ancora fredde che toglierete dal frigorifero un attimo prima di gustare il vostro dolce, magari accompagnato con semplici lingue di gatto (in Valle d'Aosta si usano le Tegole).

Fonte

mercoledì 1 luglio 2009

Bignè alla crema di ricotta


Ingredienti

Una confezione di bignè da riempire
250g di ricotta
1/2 bicchiere di miele
1/2 bicchiere di marsala

In una terrina mescolare la ricotta con il miele, stando attenti a non formare grumi.
Aggiungere, a poco a poco, il marsala fino ad ottenere un composto cremoso.
Riempire i bignè e porre almeno per una trentina di minuti in frigo prima di servire.

Il marsala può essere sostituito dal Porto o dal Rum e si possono sperimentare altre varianti ad esempio aggiungendo il cacao in polvere o la scorza d'arancia tritata. Oppure, utilizzando diverse terrine, fare tanti gusti assortiti.